Come migliorare il proprio ballo… anche da soli

Fare pratica è importante per crescere e migliorare in qualsiasi disciplina. Nel ballo risulta di fondamentale importanza sia per prendere confidenza se si è all’inizio del percorso, sia per arricchire e migliorare il proprio stile per chi invece balla già da diverso tempo. Ecco dei consigli su come migliorare il proprio ballo anche se si è soli.

Come migliorare il proprio ballo… anche da soli: ascolta tanta musica swing

Count Basie and his Orchestra – 1937

È fondamentale avere una buona conoscenza della parte musicale, soprattutto l’uso corretto del ritmo. Perciò lasciati trasportare dalla musica e divertiti a seguirla con il corpo e con la mente. Prova a capire la struttura del brano che stai ascoltando e cerca di individuare il conteggio in 8 tempi. All’inizio potrà sembrarti difficile e ti potresti ritrovare perso. Ma non preoccuparti, è solo questione di allenamento. Arriverà quel momento in cui ti troverai a seguire la musica, anche in pista, senza neanche farci caso! 

Puoi iniziare dalle selezioni di brani raccolte nelle playlist spotify della Factory. Eccone una che potrebbe ispirarti: Swing Dream Factory – Lindy Hop 

Come migliorare il proprio ballo… anche da soli: guarda video di eventi e ballerini famosi

Cerca su youtube i video dei tuoi ballerini preferiti e degli eventi più importanti. Loro possono essere una grande fonte d’ispirazione per arricchire il tuo ballo o per affinare qualche passo che hai imparato a lezione. In questa esibizione puoi vedere tutto lo stile, la leggerezza e il divertimento che provano Vincenzo Fesi e Simona Pogosian nell’improvvisare sulla musica HARLEM 2017: Simona & Vincenzo with Professor Cunningham and his Old School 

Online puoi trovare anche molte routine famose che si imparano a lezione o durante eventi e workshop. Quindi perché non ripassare lo Shim Sham direttamente spiegato da Frankie Manning? Puoi trovare la sua videolezione a questo link  Shim Sham Shimmy featuring Frankie Manning & Erin Stevens

Come migliorare il proprio ballo… anche da soli: tieni un tuo archivio video

Riprenditi mentre balli alle serate o agli eventi cui partecipi. Potersi riguardare dopo aver ballato è molto utile per migliorare la tecnica, controllare la postura e inoltre potrai riguardarli anche quando ti sentirai depresso perché non puoi ballare. Registra inoltre i recap che gli insegnanti tengono a fine lezione così da poter ripassare tutto ciò che hai imparato anche a distanza di tempo.

Come migliorare il proprio ballo… anche da soli: balla tanto jazz

Al Minns e Leon James : “The Jazz Dancers

Ballare jazz aiuta a concentrarsi sul tempo, sul ritmo e a sperimentare movimenti con tutto il corpo. Prova a seguire musica con tempi diversi e lasciati andare. Approfittane proprio quando sei solo e nessuno ti guarda . In questo modo entrerai veramente in confidenza con la musica e con il tuo corpo. Divertiti ad improvvisare qualche passo. Online si trovano molti video e puoi imparare passi nuovi per arricchire il tuo ballo.  

Dopo aver visto questa bellissima coreografia di authentic jazz non potrete far altro che desiderare di ballare: AJW 2017 – Instructors Performance – Ramona, Nathan, Remy, Vincenzo & Jo

Come migliorare il proprio ballo… anche da soli: scegli un obiettivo su cui lavorare

Didscalia

Puoi scegliere di perfezionare qualche passo, oppure concentrarti di più sulla postura, o imparare a giocare sul ritmo. Da solo puoi comunque sbizzarrirti. Puoi scegliere dei passi che hai imparato a lezione e creare una piccola routine da sperimentare su ritmi e tempi diversi. Non dimenticarti che potrai sempre chiedere ai tuoi insegnanti e amici consigli e pareri!

Come migliorare il proprio ballo… anche da soli: ogni occasione è buona per ballare

Approfitta di qualsiasi momento per ballare. Forse non lo sai ma lo shuffle viene perfetto mentre si cucina! Se hai un armadio a scorrimento puoi divertirti a prendere e riporre i vestiti spostandoti con delle slides, o puoi esercitarti sul triple step mentre ti lavi i denti. Questa sì che è una bella sfida. Che aspetti? Comincia a provare 😉 

Ora non hai più scuse!

Silvia